RTA - Corso Responsabile Tecnico delle imprese iscritte all'Albo Gestori Ambientali

Corso autorizzato dalla Regione Lazio suddiviso in moduli che abilita a ricoprire l'incarico di Responsabile Tecnico Ambientale ovvero la figura professionale che si deve occupare di tutte le questioni tecniche e sanitarie relative alla corretta gestione dei rifiuti.

I propri compiti, oltre la pianificazione, supervisione e implementazione delle attività di gestione dei rifiuti, comprendono anche la consulenza ambientale e la verifica dell’applicazione delle misure tecniche e sanitarie di salvaguardia dell’ambiente e della salute dei lavoratori

Codice CorsoDurata CorsoFrequenza obbligatoriaDownload Descrizione
ECO0004 40 ore 80% in aula  

Obiettivi del corso

F​ornire agli iscritti le conoscenze e le competenze necessarie per ​ricoprire il ruolo di Responsabile Tecnico Ambientale.

Obiettivi del corso

A chi è rivolto

​E' rivolto a​lle Imprese che operano a livello professionale nel settore dei rifiuti​. ​La nomina di almeno un Responsabile tecnico è condizione imprescindibile affinché ​l'​impresa possa essere iscritta all’Albo e, quindi, operare nello specifico settore. ​​L’inserimento del Responsabile tecnico è strettamente legato all’obiettivo di elevare il livello qualitativo delle imprese che operano in un settore altamente specializzato e che, perciò, necessitano di disporre di conoscenze tecniche e normative approfondite.

Leggi tutto

Al Responsabile tecnico, infatti, viene attribuita la responsabilità delle scelte di natura tecnica, progettuale e gestionale che garantiscono il rispetto delle norme di tutela ambientale e sanitaria​.​

A chi è rivolto

Prerequisiti

  • 18° anno compiuto
  • Aver assolto gli obblighi derivanti dalle norme relative alla scuola dell’obbligo (Licenza media inferiore)
  • Per gli stranieri permesso di soggiorno e traduzione diploma scuola media inferiore se non si è svolto in Italia
Prerequisiti

Moduli

La struttura dell'intervento formativo è finalizzata all'acquisizione delle seguenti competenze e conoscenze:

Leggi tutto
  • primo
  • secondo
  • terzo
  • quarto
Moduli

Prova finale

Il raggiungimento degli obiettivi formativi viene verificato al termine del corso mediante:

Prova scritta: Durata massima 60 minuti costituita da una serie di 30 domande a scelta multipla. Scelte tra una serie di tre prove.
Prova orale: Colloquio su tutte le discipline del corso. L’ammissione alla prova orale è subordinata all’esito corretto della prova scritta.

Prova finale

Normativa Legale

A seguito dell’emanazione delle delibere 6 e 7 del 30 maggio 2017 da parte del Comitato nazionale dell’Albo Gestori Ambientali, con decorrenza a partire dal 16 ottobre 2017,​ ​l’idoneità del Responsabile Tecnico è attestata mediante “verifica” da sostenersi direttamente presso le sezioni regionali dell’Albo Gestori Ambientali. Gli RT attualmente in carica dovranno sottoporsi a verifica trascorsi 5 anni dall​'​entrata in vigore della sopracitata delibera. Ciò non vale per gli RT non in carica, per gli RT la cui ditta di appartenenza volesse effettuare un aumento di classe o la variazione di categoria.

La verifica da sostenere è prevista nella forma di quiz; questi già disponibili sul sito web dell’Albo Gestori Ambientali.​ www.albonazionalegestoriambientali.it

Presso la nostra struttura si organizzano corsi di preparazione all'esame di idoneità presso l'Albo Gestori Ambientali.

Leggi tutto

Oltre che destinatario delle norme generali in tema di responsabilità civile, penale ed amministrativa, ​risulta, unitamente al legale rappresentante dell’azienda, destinatario dei precetti (e delle sanzioni per il loro mancato rispetto), contenuti nelle disposizioni in tema di diritto ambientale.

​Il D.Lgs. n°152/2006, all’art.178, stabilisce che la gestione dei rifiuti è effettuata conformemente ai principi di precauzione e prevenzione, fornendo così uno standard generale di riferimento la cui violazione deve essere valutata ai fini della responsabilità civile ex art. 2043 codice civile ed in sede penale come strumento di graduazione della colpa; peraltro la posizione di garante del Responsabile Tecnico Ambientale​ ​è altresì onerata, soprattutto in sede penale e relativamente ai reati omissivi, dall’elevata competenza tecnico-pratica nel settore ambientale (requisito di accesso previsto dalla norma in aggiunta a quelli soggettivi, quale l’assenza di condanne penali o di misure interdittive, richiesti anche per il legale rappresentante) di tale figura poiché eventuali addebiti di negligenza, imprudenza ed imperizia vengono valutati più severamente in quanto riferiti non all’uomo medio ma ad homo eiusdem professionis et condicionis.

Normativa Legale